Benvenuto in Giappone

08

Giu
2018

Benvenuto in Giappone

Posted By : jeditravel/ 320

Benvenuto in GIAPPONE viaggiatore-san!

Visitando il Giappone per la prima volta, una delle cose all’inizio che ci lascerà un po’ confusi è l’aggiunta di qualche parola alla fine del nostro nome o del nome di altri.
“Youkoso Rossi-san” potrebbe dirci la receptionist al nostro arrivo in hotel.
Ma cosa significa “san” e perché è stato aggiunto al nostro nome?Per chi non lo sapesse, in Giappone si usa indirizzarsi ad una persona aggiungendo alla fine del suo nome degli “onorifici”, ovvero dei suffissi, ad indicare il grado di rispetto che si prova per quella persona.
Uno degli onorifici più comuni che sentiremo più spesso è sicuramente il “san”,(che ci è appena stato rivolto in arrivo in hotel).
Il “san” esprime un grado di rispetto generale, per una persona non conosciuta, appena incontrata, o magari per qualcuno che conosciamo in maniera non approfondita come un collega di lavoro o un vicino di casa… somiglia un po’ al nostro “signore/signora”!

Altri suffissi molto utilizzati sono  il “kun” il “chan” e qualche volta il “sama     
Il “kun” viene rivolto generalmente ai ragazzi con cui si ha un rapporto stretto, o comunque di amicizia, della nostra stessa età o comunque vicina alla nostra.
Il “chan” viene usato per le ragazze, solitamente giovani, o per i bambini piccoli sia maschi che femmine; questo onorifico sottolinea l’essere piccoli e graziosi (un po’ come il nostro “etto/etta).
Infine il “sama” indica un grado di rispetto molto grande, infatti potrebbe essere tradotto con “onorevole”, e solitamente si usa per figure importanti.

Un piccolo consiglio! A meno che non siate in stretti rapporti con una persona, mettete sempre l’onorifico alla fine del cognome, (o del nome se conoscete quella persona in maniera più intima) per evitare di mancare di rispetto!
“Youkoso Rossi-san”.
“Arigatou gozaimasu Igarashi san!”

Editor