JEDINFORMA CILE

31

Gen
2022

JEDINFORMA CILE

Posted By : jeditravel/ 272

 

A partire dal 01 Ottobre è possibile raggiungere il Cile per motivi turistici.

PRIMA DI PARTIRE PER IL CILE

Vaccino:

Sono autorizzati all’ingresso nel Paese, per motivi di turismo, esclusivamente i soggetti che hanno eseguito il completamento del ciclo vaccinale, così come previsto dal governo italiano. Con questo requisito occorre: ottenere il “Pase de Movilidad”, il certificato cileno di vaccinazione da richiedere tramite convalida della propria vaccinazione sul sito https://mevacuno.gob.cl (ingresso permesso esclusivamente dagli aeroporti Arturo Merino Benitez, Iquique e Antofagasta e Punta Arenas). Una volta approvato l’ente cileno predisposto invierà un’autorizzazione, in formato QR, da mostrare in arrivo in Cile e negli spostamenti interni. Tale gestione potrebbe richiedere oltre un mese di tempo, per cui occorre registrarsi per tempo.

I bambini:

Ad oggi i bambini, ad eccezione di quelli sotto i due anni d’età, devono, per entrare nel Paese, seguire le medesime indicazioni valide per gli adulti.

Tamponi:

Presentare un test molecolare PCR negativo, effettuato a mezzo di tampone e realizzato fino a 72 ore prima dell’imbarco (si precisa che tipi di test Covid diversi da quello molecolare PCR effettuato con tampone non sono riconosciuti dalle Autorità sanitarie locali ai fini dell’autorizzazione all’ingresso in Cile).

Applicazione di tracciamento:

I clienti dovranno compilare un’autodichiarazione sanitaria “Declaración Jurada de Viajeros”  da compilarsi sul sito www.c19.cl  ed infine essere in

possesso di un’assicurazione sanitaria che copra spese per Covid per almeno 30.000 dollari

L’Autodichiarazione dovrà essere compilata nelle 48 ore antecedenti alla partenza anche al rientro dal Cile.

DURANTE IL SOGGIORNO IN CILE

Vige la quarantena di 5 giorni (7 se non in possesso del“Pase de Movilidad”). Occorre effettuare un tampone molecolare, in arrivo all’aeroporto di Santiago, al costo di USD 40, da pagare necessariamente in loco, che esenta, se negativo, dall’obbligo di quarantena. Il trasporto dall’aeroporto all’hotel, in attesa del risultato del tampone (che potrebbe impiegare fino a massimo 24 ore) deve avvenire con un mezzo privato, autonoleggio o auto con autista. Il trasporto dall’aeroporto all’hotel, in attesa del risultato del tampone (che potrebbe impiegare fino a massimo 24 ore) deve avvenire con un mezzo privato, autonoleggio o auto con autista.

In caso di  copertura da terza dose da meno di 6 mesi , si è esentati dall’obbligo di effettuazione del tampone in arrivo nel paese e di relativa attesa del esito negativo.

AL RIENTRO IN ITALIA DAL CILE

Tamponi:

Compilare un formulario on-line di localizzazione (denominato anche digital Passenger Locator Form (dPLF) e presentarlo, sul proprio dispositivo mobile o in versione cartacea, al vettore al momento dell’imbarco, e a chiunque sia preposto a effettuare i controlli.

Presentare al vettore, all’atto dell’imbarco, e a chiunque sia deputato a effettuare i controlli, la certificazione “verde” COVID-19, rilasciata al completamento del ciclo vaccinale ovvero certificazione equipollente, emessa dalle autorità sanitarie competenti a seguito di vaccinazione validata dall’EMA (Agenzia Europea per i Medicinali).

 

Presentare al vettore, all’atto dell’imbarco, e a chiunque sia preposto a effettuare i controlli, un certificato che attesti il risultato negativo di un test molecolare o antigenico, condotto con tampone, effettuato nelle settantadue (72) ore precedenti l’ingresso in Italia (se test molecolare) o ventiquattro (24) ore (se test antigenico), da mostrare a chiunque sia preposto ad effettuare questa verifica. Il termine è ridotto a quarantotto (48) ore per il test molecolare dal Regno Unito (24 ore per test antigenico).

Moduli:

– Un mese ed oltre prima del previsto ingresso occorre registrarsi sulla piattaforma https://mevacuno.gob.cl/

– Modulo di ingresso Affidavit of the Traveler”   da fare entro 48 ore imbarco del proprio volo, su http://www.c19.cl

Si ricorda inoltre che tutti i passeggeri dovranno compilare, prima dell’imbarco per l’Italia, uno specifico modulo di localizzazione in formato digitale, il Digital Passenger Locator Form https://app.euplf.eu/#/.

Una volta compilato ed inviato il modulo, il passeggero riceverà al proprio indirizzo e-mail, il dPLF in formato pdf e il QRcode che dovrà presentare al vettore al momento dell’imbarco.